Tranquilli, non ho deciso di mettere la testa a posto e la fede al dito.
Ma il pericolo coincide con l´avvicinarsi della primavera. Da aprile a metá giugno cresce il “rischio” invito a nozze. A dire il vero la stagionalitá per la data delle nozze si é estesa anche a settembre – ottobre, ma i dilemmi restano gli stessi: come mi vesto? Che regalo faccio? Come mi devo comportare?
Da non sottovalutare anche il diffondersi dello strumento del divorzio (mannaggia a Pannella… ) che di fatto ha moltiplicato il rischio-invito attraverso seconde o, per i piú temerari (o i piú fessi, fate voi) terze nozze.
E per fortuna Papa Ratzinger mantiene il divieto di unione in coppia per i prelati. Almeno, statisticamente, abbiamo una categoria in meno di aspiranti sposi pronti a spedire i temuti biglietti di invito a nozze.

Annunci