La scomparsa di Romano Mussolini mi ha fatto riflettere sul rapporto tra padre e figlio. Con la sua morte oggi in Italia non esiste piú un figlio costretto a portare sulle sue spalle un´ereditá politica e morale cosí pesante e piena di ombre e vergogne.
Ma quali colpe ha avuto Romano Mussolini? Nessuna, anche se le accuse e gli scherni non sono mancati. L´ultimo dei cinque figli del Duce ha dedicato la sua vita al jazz e alla pittura piuttosto che alla nostalgia dei labari e delle camice nere. Non ha mai fatto proclami a favore del Benito dittatore, anche se ha amato il Benito padre privato. É vero, non ha mai rinnegato le scelte del padre, ma credo lo abbia fatto piú per rispetto e amore verso il genitore che per vera e propria convinzione politica. Un pó come fanno tutti i figli che portano nel cuore i ricordi dei propri genitori, quelli buoni cosí come quelli farabbutti.
E allora perché continuare a far pagare ai figli le colpe dei padri?

Annunci