Dunque ha vinto Prodi. L´agonia del governo Berlusconi si é conclusa oggi pomeriggio con il verdetto della Cassazione, che ha decretato la vittoria della coalizione a supporto di Romano Prodi.
Poteva essere tranquillamente una sonora legnata per la Casa delle Libertá, invece é stata una sconfitta di misura: appena 24.755 voti di scarto, al netto di altre liste al di fuori dei due schieramenti.
A buon ragione Prodi e i suoi alleati possono dichiarare vittoria, ma non possono cantare di gioia. Credevano di battere il “cavaliere nero” e di strapazzarlo con un divario ben piú ampio di quello che si é presentato alla fine. Invece il sorpasso é di misura, con un´Italia spaccata in due ed un Paese difficile da gestire sotto il profilo economico e sociale.
Ora basta con le chiacchiere e le polemiche, e speriamo che Prodi non faccia piú danni del previsto.
Purtroppo personalmente sono molto pessimista su questo fronte, e dalla padella siamo passati alla brace.

Annunci