Si moltiplicano le iniziative in ricordo di Dragan Cigan, il 31enne bosniaco morto annegato domenica scorsa a Cortellazzo (Venezia), dopo aver messo in salvo dalle impervie del mare due fratellini di Roncade (Treviso). Dopo la prima sottoscrizione, lanciata dai Comuni di Roncade e di San Martino di Lupari (Padova), dove Dragan viveva e lavorava come manovale, e sostenuta dai quotidiani La Nuova Venezia, la Tribuna di Treviso e il Mattino di Padova (Credito Cooperativo dell’Alta Padovana – sede di Campodarsego – n°AC 123551 codice Cab 62420, Abi 8429) se ne é aggiunta una seconda. Si tratta di un conto corrente aperto presso la Banca di Credito Cooperativo di Monastier e del Sile, agenzia di Monastier conto corrente n. 19215830 con la causale “Famiglia Dragan Cigan”, codici bancari ABI 7074 e CAB 61819. Un´analoga iniziativa é stata inoltre avviata dal Comune di Jesolo (Venezia), mentre la Regione Veneto ha promesso di fare qualcosa di concreto per la famiglia di Dragan. I soldi raccolti dalle sottoscrizioni (il Comune di Roncade ha giá stanziato cinquemila euro) andranno a sostegno della famiglia del giovane eroe, e dei figli piccoli che risiedono in Bosnia.

Chiedo nuovamente ai colleghi blogger di far veicolare la notizia nei rispettivi siti e blog.

Annunci