L’esecutivo di Prodi si arricchisce di tre nuovi sottosegretari raggiungendo quota 102 compresi i ministri. Un record storico strappato al settimo governo Andreotti (1991) che ne annoverava 101.
A due mesi dallo svolgimento delle elezioni che hanno mandato a casa Berlusconi, Romano Prodi pensa bene di accontentare tutti i partiti e le liste della multiforme coalizione che lo sostiene allargando la lista di ministri, viceministri e sottosegretari.
Proprio un bel biglietto da visita per il premier che, all´indomani della sua elezione, aveva promesso tagli alle cosiddette “spese superflue”, a cominciare dalle “auto blu”. Ma ora prenderanno il bus (o, meglio, una carovana) tutti questi ministri e sottosegretari?

Annunci