Marzo é un mese per me particolare. Mi ha riservato molte gioie, ma anche un dolore per me incancellabile, che si trascina da una decina d´anni e che ormai fa parte del mio inconscio. Aggiungiamoci gli impegni professionali, che proprio in questo mese si intensificano in maniera particolare. Ho seguito le cronache di questi giorni, ho letto i giornali e ascoltato i notiziari. Avrei voluto intervenire su alcuni di questi argomenti, ma probabilmente avrei soltanto ingrossato le acque di un fiume di inutili chiacchiericci. A volte il silenzio é d´oro in un mare di quaqquaraqua.

Per un´altra decina di giorni i post di questo blog andranno a rilento. Poi si vedrá.

Annunci