Ad ogni solleone arrivano puntuali, via televisione e giornali, consigli sulle cosiddette “partenze intelligenti”: mai mettersi in viaggio nel pieno del week end, privilegiare le ore notturne per non patire il caldo, e via di seguito con queste banalitá.
Banalitá che, con altrettanta puntualitá, mai vengono seguite dalla stragrande maggioranza degli italiani: code chilometriche in autostrada e nei piú importanti raccordi stradali, attese negli aeroporti e nelle stazioni ferroviarie. Tutto secondo copione, di anno in anno, di estate in estate, di ponte festivo in ponte festivo.
Senza invidia e senza rancore verso quanti, in queste ore, si apprestano a raggiungere localitá balneari e cittá turistiche, affermo soltanto che ben gli sta a queste persone di sorbirsi code e lunghe attese. Basta lamentele e noiosi servizi televisivi sugli esodi vacanzieri. Chi é causa del suo mal pianga se stesso…

Tags Technorati

Annunci