Le pile erano scariche, le energie ormai nulle, le pupille osservavano piú il buio che la luce. Per fortuna il riposo invernale e le vacanze natalizie hanno contribuito a rinforzare il corpo e lo spirito.

Purtroppo la seconda metá dell´anno ormai archiviato ha messo a dura prova il mio fisico e – di conseguenza – anche la mia mente. Per fortuna niente di grave, visti soprattutto gli eccellenti risultati finali, tanto che ora posso guardare con fiducia e serenitá all´anno nuovo.

Aggiornando l´aggregatore mi ha strappato pure un sorriso l´amico Carlo Felice che, in suo post riguardante le recenti polemiche sulla malasanitá in Italia, mi ha citato quale testimone della funzionalitá della sanitá tedesca, inconsapevole della mia assidua frequentazione di medici e ambulatori negli ultimi mesi (non é che qualcuno porta sfiga? ;-) ).

Comunque la pellaccia resta dura, quindi avanti tutta cari amici. 

Annunci