Doping o non doping, l´argomento sta animando non poco lo svolgimento dei campionati del mondo di ciclismo qui a Stoccarda. Ma tra falsi moralismi e tentativi di rispolvero di verginitá mai avute, qualcuno sta rasentando il ridicolo con le proprie dichiarazioni. Riporto pari pari un pezzo di una corrispondenza di Antonino Morici pubblicata oggi su gazzetta.it: Jorg Kopfler, portavoce del comitato organizzatore, si è espresso in questi termini nei confronti di Eddy Merckx, Gianni Bugno, Dietrich Thurau e Rudi Altig, pluricampioni del Mondo attesi a Stoccarda come tutti gli ex vincitori della prova iridata. “Non sono i benvenuti. Noi siamo per un nuovo ciclismo, dove non c’è spazio per la tolleranza al doping”. Una mossa intempestiva visto che siamo nella settimana iridata, ma senz’altro di enorme impatto. In Germania viene percepita come l’estremo tentativo di ridare credibilità al ciclismo, ma anche come un effetto del clima da caccia alle streghe che imperversa su questa rassegna. Merckx, comunque, non si è fatto intimidire: “Ci sono degli idioti dappertutto, dunque anche in Germania – il commento dell’ex iridato -. Quegli organizzatori sono fuori di testa, ma non c’è problema, non avevo intenzione di andare a Stoccarda”. Gli azzurri di Franco Ballerini, che arriveranno intorno alle 20 nel ritiro di Vaihingen, sanno bene che atmosfera li attende. Bugno dal canto suo replica: “Sono indesiderato assieme a Merckx e ad Altig? Sono contento. È un’ottima compagnia, preferisco a questo punto stare con loro piuttosto che con gli organizzatori del Mondiale di Stoccarda”. Gianni Bugno si fa una risata quando viene a sapere che è nella lista degli indesiderati: “Sto prendendo adesso l’accredito – ha detto il due volte campione del mondo – e il permesso di stare qua me lo dà l’Uci, non gli organizzatori. Lasciamo parlare…”, ha concluso. Anche Felice Gimondi, il grande rivale del Cannibale Eddy Merckx, apprende la notizia con il sorriso sulle labbra. “Se è per questo anche io ho avuto qualche guaio, ma arrivo lo stesso – ha detto il bergamasco -. Vado subito a salutare Eddy quando arriva. Mi sembra tutto uno scherzo”.

Tags Technorati

Annunci