La prima pagina di Liberazione oggi in edicola

La prima pagina di Liberazione oggi in edicola

Poco o nulla ho condiviso del suo pensiero, lo ammetto. Nulla di strano, beata la sinceritá. Ma la sua professionalitá e onestá intellettuale meritano il massimo rispetto. Qualitá rare, quelle sí le rimpiangeremo. Ora chi ci resta, a destra e a sinistra? Una marea di incapaci e mezze calzette. Che tristezza, rimpiangere i matusa e non riuscire a vedere la luce.

Qui il ricordo di Liberazione, il quotidiano di Rifondazione comunista che ha diretto dopo TeleKabul, compreso un commento del suo antagonista Vittorio Feltri.

Annunci