Luca Toni con la ex di Becker, è amore?

1 commento

Luca Toni e Sandy Meyer-Wölden (foto Abendzeitung)

Luca Toni e Sandy Meyer-Wölden (foto Abendzeitung)

Questa volta il colpaccio lo ha messo a segno Abendzeitung, il quotidiano Boulevard diretto concorrente del ben piú famoso Bild Zeitung in quel di Monaco di Baviera.

Da una parte Luca Toni, il nostro campione attualmente portabandiera del Bayern München, dall´altra parte Sandy Meyer-Wölden, splendida fanciulla salita agli onori delle cronache vipparole in quanto fugace amore di Boris Becker.

Fotografo e reporter del giornale bavarese li hanno ritratti al Golf Club Eichenheim, in quel di Kitzbühel, nel corso di una festa. Le foto sinceramente non offrono nulla di intimo o di particolarmente “piccante”: quattro chiacchiere di fronte a un cocktail, e soprattutto di fronte a moltissimi testimoni, vista l´occasione in cui i due sono stati ritratti.

articolo si spingerebbe oltre, dando dovizia di particolari su altri rendez vous tra i due in altri locali della scena “in” di Monaco. Tanto da spingere oggi il quotidiano tedesco a sparare la notizia in prima pagina “Was läuft da mit Sandy?” (Che succede con Sandy?) e parlando esplicitamente di “nuovo amore”. Si sa, gli ingredienti in caso di effettiva love story, ci sarebbero tutti. In primo luogo Luca Toni, recentemente nominato da Novella 2000 come l´uomo italiano piú sexy (particolare riportato pure da Abendzeitung), e super campione in terra tedesca. In secondo Sandy Meyer-Wölden, per alcuni mesi data come futura moglie dell´ex campione di tennis Boris Becker.

Marta Cecchetto

Marta Cecchetto

E senza dimenticare il terzo ingrediente del gossip teutonico: Marta Cecchetto, l´altrettanto bella compagna di Toni, che molte copertine – e relativa attenzione – da parte dei media tedeschi, ha raccolto in questi ultimi mesi.

Sará tutto vero?

Annunci

Il “modello tedesco” (dell´alcol e del divertirsi)

Lascia un commento

Si è svolta lo scorso fine settimana a Treviso l´Ombralonga, rinomato tour di osterie e di pubbliche bevute per le vie del centro che tante polemiche ha suscitato nel Nordest. A fine manifestazione un giovane padovano ha perso la vita in maniera del tutto assurda, non in automobile, bensí attendendo un treno che lo riportasse a casa.

Sembra che una manifestazione del genere non si riproporrá piú, almeno non nei termini in cui si è fin qui svolta.

Sull´argomento ieri il Corriere del Veneto, dorso locale del Corriere della Sera, ha pubblicato un mio intervento, che riporto qui di seguito.

I tedeschi che ogni anno affollano l´Oktoberfest, quelli con i pancioni dilatati da galletti allo spiedo, quelli dal fantozziano “rutto libero” (ad un esponente leghista l´accostamento costó la poltrona da sottosegretario al Turismo), cos´hanno di diverso dalle orde barbariche che partecipano all´Ombralonga? Ecco cosa salva la secolare tradizione bavarese dalla giovane – e incosciente, come succede a troppi giovani – manifestazione trevigiana. Altro

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: